Esegui ricerca
Usare i dati per risolvere problemi: essere una Data Scientist

Usare i dati per risolvere problemi: essere una Data Scientist

In collaborazione con SheTech

Carolina Beretta ci ha raccontato cosa vuol dire essere una Data Scientist, la sua giornata tipo in Docebo e  come si diventa “esperti di dati”. 

“Ho fatto il liceo linguistico e poi ho cambiato rotta. Quando ho deciso di frequentare ingegneria informatica all’università nessuno se lo aspettava. Ho sperimentato molto, ho fatto una tesi in robotica e poi ho trovato subito lavoro come Data Scientist. Cambiare percorso è fattibile!” Carolina Beretta, protagonista di questa #SheTechBreakfast, ci ha raccontato cosa vuol dire essere una Data Scientist, la sua giornata tipo in Docebo, piattaforma e-learning su cloud, e  come si diventa “esperti di dati”. 

“Data science vuol dire risolvere un problema partendo dai dati e imparare da questi” così Carolina spiegherebbe il suo lavoro a sua nonna, un lavoro che tutti i giorni le permette di interagire e confrontarsi con figure e sfide diverse. Condivisione, ricerca, analisi e implementazione sono le fasi che come Data Scientist devi affrontare sempre per portare avanti e concludere con successo i progetti. 

Nonostante all'università fosse tra le uniche 10 donne del suo corso e oggi a  lavoro in un team di 10 persone l'unica donna, Carlotta è positiva e riconosce i grandi sforzi fatti negli ultimi anni, anche nelle aziende, per sensibilizzare e ridurre il gender gap all’interno del mondo tech. Un consiglio per chi vuole diventare data scientist? Lo trovate nell’intervista integrale sul blog di SheTech.

→ https://shetechitaly.org/2020/04/14/usare-i-dati-per-risolvere-problemi-a-colazione-con-una-data-scientist/

Usare i dati per risolvere problemi: essere una Data Scientist